Info corso

crediti ECM
3
Periodo
on-line fino al 08/02/2021
Codice ECM
428-310646
Destinatari

Medico Chirurgo

Non sono possibili nuove registrazioni, mentre i corsisti precedentemente registrati possono ancora accedere alle lezioni.

Programma

 

14.30
Introduzione al corso
Claudio Norbiato


Moderatori della sessione: Maria D’Avino, Claudio Norbiato


14.45
Attualità nella gestione del dolore cronico nel paziente internistico complesso
Massimo Alessandri


15.15
Effetti indesiderati degli oppioidi, e novità nella gestione della stipsi da oppioidi
Mauro Mezzabotta


15.45-16.30
Discussione aperta discenti/relatori

Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione del corso

Il dolore cronico costituisce uno dei problemi sanitari a livello mondiale: esso coinvolge una popolazione estremamente vasta, che si amplifica in modo esponenziale all’aumentare delle fasce di età. Infatti, con l’aumentare dell’età e della prevalenza delle patologie croniche il problema è destinato ad aggravarsi progressivamente nei prossimi anni.

Nonostante negli ultimi dieci-quindici anni, l’attenzione prestata dai clinici e dall’autorità sanitaria al problema del dolore in ospedale è progressivamente cresciuta in modo esponenziale. Ciò è avvenuto grazie anche alla legge n.38 del 2010 che oltre a costituire e a normare ufficialmente le reti per la Terapia del Dolore e per le Cure Palliative, impose la registrazione del sintomo dolore ed il monitoraggio della sua intensità nella documentazione clinica di ogni paziente ricoverato, al pari degli altri parametri vitali.

In questo contesto, la Società Scientifica Italiana di Medicina Interna FADOI negli ultimi anni ha dedicato significative risorse alla formazione del Medico Internista, che si prende cura di pazienti ospedalizzati anziani, fragili e complessi, per una corretta gestione del paziente con dolore cronico. Gli oppioidi, come indicato dalle linee guida Nazionali ed Internazionali per la terapia del dolore, nonché dalle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), rappresentano uno standard di cura per la gestione del dolore cronico da moderato a grave in pazienti con e senza diagnosi oncologica.

Il più comune e persistente effetto collaterale di questi farmaci è rappresentato dalla costipazione indotta da oppioidi (CIO), con una percentuale compresa tra il 40% ed il 90% dei pazienti in trattamento con oppiodi, e determina ad una riduzione della motilità intestinale e delle attività secretorie associate, con conseguente formazione di feci dure e secche. A lungo termine la CIO può causare dolore addominale, dolore e bruciore rettale, stitichezza e diarrea alternata, emorroidi, formazione di fecalomi. La costipazione indotta da oppioidi può essere causa di interruzione del trattamento analgesico con oppioidi, o della sua riduzione del dosaggio, infine rappresenta un problema invalidante per i pazienti, essendo associato a stress psicologico, sofferenza fisica e isolamento sociale. Inoltre, recentemente è stata ampliata da AIFA la nota 90, con la prescrizione da parte del SSN di alcuni nuovi farmaci per il trattamento della costipazione indotta da oppiacei.

Con queste premesse, Fondazione FADOI (Società Scientifica italiana di Medicina Interna), che ha tra i suoi obiettivi istituzionali e prioritari quello di favorire iniziative atte a migliorare la qualità assistenziale e le competenze professionali delle strutture di Medicina Interna con il fine ultimo di migliorare la qualità dell’assistenza ai propri pazienti, intende promuovere una serie di Webinar live su questa problematica. Ogni Webinar prevede il coinvolgimento simultaneo di due unità operative di Medicina Interna sulla gestione del dolore cronico, con un focus su OIC e la possibilità di un confronto e scambio di esperienze tra le due Medicine Interna coinvolte.

Segreteria nazionale FADOI
Provider ECM n. 428
Via Felice Grossi Gondi, 49 - 00162 Roma
tel +39 06.85355188
email: segreteria@fadoi.org
www.fadoi.org

FAD.centrostudifadoi.org è la piattaforma ECM di FADOI, Società Scientifica di Medicina Interna

Engineered by